domenica, agosto 19, 2018

erosNon c’è niente da fare, il rapporto tra gli italiani e l’eros è sempre vissuto tra alti e bassi, sempre all’insegna del “si fa ma non si dice”. Sarà per la nostra cultura popolare, fortemente influenzata dalla chiesa, sarà per via della nostra scarsa apertura mentale per via di una generazione tendenzialmente vecchia, ma sta di fatto che parlare apertamente di erotismo non fa per noi.

Secondo un recente sondaggio condotto dal sito iltelefonoeroticobassocosto.com ha fatto emergere una verità molto scottante. Gli italiani sono tra i popoli più aperti, quando si tratta di praticare l’eros, ma anche (contraddizione delle contraddizioni) tra i meno propensi a parlarne apertamente.

La tendenza è quella di nascondersi dietro un “io mai e poi mai”. Prendiamo l’esempio dei telefoni erotici, un business molto forte viste le tantissime persone che, ogni giorno, si affidano alle linee hot per provare un po di piacere e togliersi qualche sfizio. Ma guai a parlarne!

Questa tendenza è molto forte specialmente tra le donne. Noi di Portalewebifel abbiamo provato ad intervistare una nostra lettrice (che chiameremo Claudia, nome di fantasia, per tutelarne la privacy) e ci è stato confermato quanto immaginavamo.

Secondo Claudia, infatti, le donne aperte da un punto di vista della sfera sessuale sono viste, ancora oggi, molto male dalla società. Le differenze tra donna e uomini sono molto marcate, specialmente nelle zone del centro sud. Un uomo “allegro” viene guardato con ammirazione, ma se le stesse cose vengono fatte da una donna ecco che l’accostamento con le prostitute diventa quasi automatico.

Volendo fare un esempio si potrebbe dire che un uomo che utilizza un telefono erotico viene visto come una cosa normale, ma se a chiamare le hot line sono le donne ecco che tutto cambia e ci viene spontaneo pensare male. Una cultura, la nostra, tra le più retrograde d’Europa, specialmente se confrontata a quella della Germania dove il sesso viene vissuto e regolamentato in modo molto più aperto e privo di pregiudizi.

Ovviamente con l’arrivo delle nuove generazioni le cose stanno cambiando ma, sicuramente, ad un ritmo ancora troppo lento rispetto al resto del mondo occidentale. Ma quali sono i rischi di tutto ciò? Secondo gli esperti è fondamentale che la società si apra maggiormente in questo senso e che il mondo dell’eros venga regolamentato in modo più preciso. In questo modo si potrebbe consentire un maggior flusso di denaro nelle casse dello stato e una maggiore apertura al piacere per tutti noi.