Intervista a Jasmine, operatrice dei numeri erotici

Il mercato dei telefoni erotici, nonostante la crisi, sembra procedere a ritmo serrato , tanto che quotidianamente assistiamo alla proliferazione di hot line (si va dalla linea “matura” alla linea “trans” sino ad arrivare alla linea “mistress”) che propongono di trascorrere momenti piacevoli di intimità con delle vere e proprie professioniste. Ma vi siete mai chiesti come mai gli 899 a basso costo stiano continuando a riscuotere tanti apprezzamenti? E per quale ragione gli italiani, nonostante il periodo di crisi, non siano disposti a rinunciare a questo servizio che in fin dei conti non è propriamente di prima necessità?

 

A darci alcune delucidazioni è Jasmine, una telefonista erotica che, con questo nome d’arte opera del mondo del sesso virtuale ormai da diversi anni.

 

D: Ciao Jasmine. Innanzitutto ti ringraziamo per averci dedicato parte del tuo tempo per rispondere ad alcune nostre domande. Sono molti quelli che vorrebbero scoprire qualcosa in più riguardo le hot line e per questo motivo abbiamo deciso di dar voce a chi, questo settore, lo conosce ben da vicino. Vorremmo iniziare chiedendoti come sei finita a lavorare in questo ambito e se questa professione soddisfa le tue ambizioni.

 

R: Ciao. Sono io che ringrazio voi per questa opportunità. Purtroppo, quando si parla di sesso al telefono in un Paese conservatore come il nostro si solleva parecchio scetticismo e tanta ignoranza, per questo ci tengo che tutti conoscano anche l’altro volto dell’erotismo telefonico. Ho iniziato a lavorare come operatrice di un telefono hard all’età di 23 anni: in piena fase di euforia ormonale ed alla ricerca di qualcosa che mi potesse soddisfare a pieno. Ricordo che lessi un annuncio per la  ricerca di personale in un call center erotico, chiamai, feci un breve colloquio e dopo u npaio di giorni mi ritrovai a lavorare regolarmente con il nome d’arte Jasmine.

 

D: Ogni giorno ti capiterà di parlare con uomini diversi con preferenze sessuali, gusti ed esigenze molto diverse tra loro: Come fai a saper soddisfare tutti?

 

R: Guarda, in questo mestiere, come per tanti altri, impari solo ed esclusivamente con l’esperienza. A forza di rispondere alle chiamate, negli anni, ho acquisito versatilità e poi a dirla tutta… per quanto possano essere diversi tra loro i clienti chiamanti tutti alla fin dei conti cercano compagnia, divertimento ed evasione.

 

D: Come ben saprai la crisi economica sta mietendo posti di lavoro senza tregua: Per quale motivo il settore dei telefoni erotici va ancora così forte?

 

R: In parte ti sei già risposto da solo: un cardine del successo di questa tipologia di servizi è il basso costo. Per non parlare del fatto che al giorno d’oggi le persone sono sempre più in conflitto con se stesse e con gli altri tanto che questa condizione di solitudine perenne spinge le persone a trovare in diversivo per sentirsi meno sole e più importanti. I telefoni erotici sono la risposta ideale perché offriamo compagnia ed allo stesso tempo l’opportunità di dare libero sfogo agli istinti sessuali di chi chiama.