venerdì, novembre 16, 2018

Fischiare può essere utile per richiamare l’attenzione, o per riprodurre un motivo musicale, ma non tutti sono in grado di farlo con le dita, e devono ricorrere ad altri metodi.

I modi per fischiare

Un modo alternativo di fischiare, all’uso delle dita, è farlo semplicemente con le labbra: si corrugano come se si stesse per dare un bacio, creando un’apertura piccola e rotonda, oppure premendole come se si stesse pronunciando “two” (due in inglese), e piegare leggermente la lingua, spingendola poi attraverso le labbra.

Per farlo correttamente non si devono appoggiare le labbra contro i denti, e se sono secche è meglio inumidirle con la lingua.

Si può anche fischiare con la lingua, prima tirando indietro le labbra, facendo aderire quelle superiore ai denti della stessa area, per poi sporgerle leggermente, e fare lo stesso con le labbra e i denti di sotto. In questa maniera si dovrebbe formare un sorriso senza denti, tirando indietro la lingua per poi soffiare attraverso i denti.

Il fischio che viene emesso dovrebbe essere molto forte, che si possa sentire anche in mezzo al traffico e si hanno le mani occupate.

Chi vuole, può visionare il procedimento corretto con i video online, presenti soprattutto sul canale Youtube, della durata di pochi minuti.

Come imparare a fischiare ed altre curiosità

Se ancora non si riesce a fischiare, o si vuole imparare, bisogna seguire bene queste tecniche, esercitandosi anche davanti allo specchio. L’importante è avere pazienza e non innervosirsi se i primi tentativi falliscono.

Ci si deve ricordare che le labbra vanno posizionate come se si volesse pronunciare una “O” prolungata, formando una sorta di cerchio, mettendo la lingua dietro l’arcata dei denti inferiori, e toccando la loro parte posteriore, in modo da non emettere solo aria. E’ importante stringere le labbra, in modo che l’apertura si contenga in una piccola fessura, stando attenti a mantenere la posizione iniziale.

Fischiare può essere un gesto rilassante, se si vogliono scaricare delle tensioni della giornata, riproducendo una melodia che possa piacere. Inoltre, questo gesto affascina in maniera particolare i bambini, che vogliono imparare a farlo al più presto.

Sembra che il fischio sia il mezzo di comunicazione non verbale più antico dell’umanità, utile per avvertire dei pericoli. Una superstizione ritiene che fischiare ad un qualche tipo di spettacolo, possa portare sfortuna, ma in realtà è sconsigliato farlo perché potrebbe distrarre chi sta eseguendo una prova, di qualunque genere.

Il fischio più famoso del mondo è sicuramente quello di Alessandro Alessandroni (1925-2017), compositore, che ha emesso il fischio nel film western Per un pugno di dollari.