venerdì, novembre 16, 2018

Avete sentito parlare ultimamente di questa “nuova moneta”, sulla quale molti stanno investendo, ma ancora non vi è ben chiaro di cosa si tratta concretamente e perché possono essere considerati rischiosi? Allora vi trovate nel posto adatto per schiarire tutti i vostri dubbi e le vostre perplessità! Qui di seguito infatti troverete una breve spiegazione di cosa sono realmente i bitcoin e di come funzionano.

Di cosa si tratta?

I bitcoin sono una delle svariatissime tipologie di monete virtuali, che prendono il nome di criptovalute. Vengono considerate banconote virtuali, poichè non esistono fisicamente sotto forma di banconote, ma sono semplicemente dei codici numerci. Queste monete virtuali, inoltre, hanno un’altra particolarità da non sottovalutare, ovvero che non vengono erogate da nessuna banca. A questo punto sorge spontanea una domanda: come posso effettuare dei trasferimenti di bitcoin senza appoggiarmi ad un servizio bancario? La risposta è semplice, ma può sembrare molto insolita per la maggior parte delle persone, che sono abituate ad effettuare delle transizioni monetarie tramite bonifici, carte di credito ed altri servizi offerti dalle banche. Per comprare o vendere bitcoin tutto questo non è necessario, infatti basta creare un proprio portafoglio virtuale, che prende il nome di wallet. Per creare il vostro portafolgio virtuale potete utilizzare degli appositi programmi, oppure dei portali, che ti forniranno di un codice bitcoin, il quale identificherà il tuo conto.

Come investire sui bitcoin

Il mondo dei bitcoin e di chi investe il proprio denaro ed i propri risparmi su di essi è molto più complesso di come ce lo si possa aspettare. Coloro che permettono che tutto questo accada, prima di tutto, sono i cosiddetti “minatori”, che riescono ad ottenere dei bitcoin e alcuni di essi vengono messi da loro in vendita. Dopo di loro abbiamo i “trader”, che sono coloro che utilizzando il web, attraverso l’uso di particolari piattaforme, vendono e acquistano bitcoin, stabilendo il prezzo per cui sono disposti a venderli e per cui sono disposti ad acquistarli. A seguire troviamo degli investitori di più piccole cifre, che solitamente fanno affidamento a delle aziende per creare un proprio wallet (portafoglio virtuale), in cui potranno depositare i bitcoin da loro acquistati, solitamente tramite carte di credito.

Perché è rischioso investire sui bitcoin

I bitcoin sono una modalità di investimento rischiosa, principalmente perché non esiste un’azienda o una banca che eserciti un controllo su di essi e che quindi possa offrire delle garanzie agli investitori. Il valore dei bitcoin dipende infatti unicamente dalla cifra che le persone sono disposte a pagare per averli e dalle aspettative dei trader, su ciò che gli investitori saranno disposti a spendere in futuro.